Virginia Valian: Why so slow?

valian

Il libro di Virginia Valian “Why so slow? The Advancement of Women” è una indagine scientifica ed efficace che analizza lo scarso progresso delle donne nel mondo del lavoro . Negli affari, nel diritto, nella medicina, o nel mondo accademico, le donne non avanzano di carriera alla stessa velocità degli uomini , non sono pagate allo stesso modo occupano posizioni inferiori . Nel suo libro la Prof.ssa Valian cerca di spiegare perché eventi come questi accadono . Lei sostiene che tutti noi abbiamo delle idee implicite e inconsce relative alle questioni di genere che influenzano sia il nostro comportamento e, forse in maniera ancor più significativa, le nostre valutazioni gli uni sugli altri. Ad esempio, pensiamo che gli uomini sono logici, le donne sono sociali, gli uomini sono competenti mentre le donne sono instabili. Come risultato, gli uomini sono costantemente sopravvalutati e le donne sottovalutate da parte di colleghi, dai capi e da loro stesse. I vantaggi e gli svantaggi che ne derivano possono essere piccoli, ma si accumulano nel tempo creando grandi lacune. Ciò che sembra accadere è che gli uomini e le donne iniziano sullo stesso piano, ottengono quasi gli stessi stipendi e partono dalle stesse posizioni ossia quella di assistente del professore.

Ma se si analizza la questione in un ottica temporale più ampia le differenze nei loro percorsi professionali diventano evidenti. Gli uomini guadagnano di più, e vengono promossi più velocemente rispetto alle donne .


Un fattore che spesso viene tirato in ballo per spiegare il gap tra uomini e donne è che gli uomini nelle università pubblicano di più rispetto alle donne, e le pubblicazioni, come tutti sappiamo, sono essenziali per il successo accademico. Eppure ci sono due punti da analizzare sui tassi di pubblicazione . In primo luogo, anche quando si valuta la produttività, gli uomini avanzano più rapidamente rispetto alle donne. In secondo luogo, anche se gli uomini pubblicano comparativamente più documenti, le pubblicazioni delle donne hanno un tasso più elevato di citazione, cioè, a loro si fa riferimento più spesso. Così le donne pubblicano meno, ma se si prende il tasso di citazione come un indicatore della qualità, le donne pubblicano un lavoro migliore. Purtroppo, i consigli universitari spesso non considerano esplicitamente la qualità della pubblicazione quando si prendono decisioni sulla promozione e la permanenza in carica.

La Prof. Virginia Valian sarà presente al workshop di mdi-term del progetto Stages il 25 marzo a Bruxelles. Per maggiori info visita la sezione SPEED NEWS

RT @AWildberger: It's not about shrink it and pink it!Gender in curricula and research design #SAPGERIC.
RT @Jennifer_Dahmen: We need more funded #European #gender research, not only gender researchers who are 'used' in supporting actions #Liis
RT @EU_ScienceChief: At SAPGERIC Conf promoting gender equality in research inst. I hear that gender equality is a luxury - no, it's inequa…
#SAPGERIC The President of the Republic of Lithuania Ms Dalia Grybauskaite http://t.co/koxnFSmaqw
RT @curtrice: A wonderful video for recruiting girls to STEM! http://t.co/pQZrcirAh1